Mer. Lug 24th, 2024

La mostra fotografica “Ecce Homo” ospita una selezione di opere tratte dall’omonimo volume realizzato da Valentino Guido assieme ad Alessandro Coccimiglio e Guido Guglielmelli .
Inagurata in occasione della presentazione del volume, rimarrà fruibile nei locali della “galleria fotografica temporanea” in Nocera Terinese in via S.Caterina fino a sabato 8 Aprile. Nelle giornate di venerdi e sabato sarà possibile incontrare gli autori. Il volume è stato concepito per raccontare l’antico rito dei Vattienti di Nocera T. avvalendosi di macchine fotografiche costruite dallo stesso Valentino. Lo studio a monte, che ha consentito di raggiungere la simbiosi perfetta tra lo strumento fotografico e il rito ha impegnato l’autore per 8 anni. Come scrive Vincenzo Marzocchini nell’introduzione al libro, “Quelle messe in atto dagli autori sono due visioni che si completano per restituirci un fenomeno sociale di ampia risonanza culturale e profondamente radicato nella storia religiosa locale. La particolare estetica caratterizzante le immagini sembra quasi voglia farci percepire una sacra rivelazione, suggerisce l’impressione di trovarci al cospetto di fenomeni ierofanici, di sentire nell’odore acre di sangue e vino dei flagellanti la presenza di elementi soprannaturali inafferrabili”. Il volume, edito da YCP in edizione bilingue (italiano e inglese) e distribuito in tutto il mondo, rievoca fatti storici, lavora sulla memoria, cerca significati possibili, vuole suscitare stupore e commozione di visione. Dal testo di Antonio Macchione (Storico) che accompagna il libro: “Il racconto che sgorga da questa “nuova” osservazione è «storia di un’anima» collettiva. Ciascun vattente attraverso il sacrificio cruento della flagellazione e l’effusione del proprio sangue contribuisce a costruire la comunità! Questo è il senso della narrazione dei nostri fotografi: moltiplicare le anime in un nuovo mirabolante e originale caleidoscopio.”

La presentazione del volume sarà riproposta a Cosenza nell’ambito della manifestazione fotografica organizzata in memoria di Luigi Cipparrone in occasione del decennale della sua scomparsa, presso i locali del MAM (3 Maggio) dove sarà riproposta anche la mostra. Ricordiamo che Valentino Guido fù allievo del Maestro Cipparrone ed a lui ha dedicato un pensiero contenuto nel libro. Successivamente anche il prestigioso Festival della fotografia di Corigliano calabro ospiterà la presentazione nei giorni di inaugurazione della manifestazione (1 e 2 Luglio) e la mostra permarrà per 60 giorni nel castello Ducale di Corigliano.

Condividi l'articolo sui social