Gio. Lug 25th, 2024

Paola- Ancora un’aggressione verso un medico avvenuta presso l’ospedale di Paola. Si tratta del terzo caso di aggressione fisica in pochi mesi.

L’episodio si è verificato nella prima serata di ieri, intorno alle 21:30, sul posto sono intervenuti ufficiali di polizia e guardia giurata. Per gli accertamenti del caso sono stati effettuati dei rilievi e acquisite le registrazioni delle telecamere.

In questo caso, a far scattare l’ira dell’aggressore, l’ipotesi paventata dal medico di trasferire una donna in rianimazione.

La donna in questione, parente dell’aggressore, era giunta tramite pronto soccorso in stato di incoscienza. L’idea del medico pare non sia piaciuta al parente il quale avrebbe reagito sferrando dei pugni in viso al sanitario. La vittima, che ha riportato un occhio nero ed un taglio sotto lo stesso, ha reagito ferendo l’aggressore all’orecchio.

<<E’ il terzo caso in due mesi- stigmatizzano Robertino Serpa, Luigi Adele e Giuseppe di Bella- non è concepibile>>. I rappresentanti sindacali di Uil Fpl sono molto preoccupati rispetto a questi continui atti di violenza e propongono << e’ necessaria maggiore tutela verso i sanitari e tutto il personale.>>

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *