Sab. Lug 13th, 2024

Paola- E’ finita con una cattura l’evasione di Raffaele Calamita, il detenuto evaso il 28 settembre scorso è stato ritrovato ieri in Sicila nella città di Sciacca.

Ricordiamo che l’uomo stava usufruendo di un permesso rientrante nell’ambito del programma di detenzione che lo riguarda, ma allo scadere del tempo concesso non ha fatto rientro in istituto

E’ successo nella casa circondariale di contrada Deuda, dove un condannato per omicidio, originario di Tropea e prossimo ad estinguere il suo debito con la giustizia, ha fatto perdere le sue tracce.

Raffaele Calamita e si trovava in carcere per scontare una pena di 24 anni, poi ridotta in appello a 16, per l’omicidio di un uomo legato alla malavita tropeana.

L’uomo, si è sempre professato innocente rispetto al reato addebitatogli, affermando che la testimone che confermava le tesi dell’accusa, fosse stata pagata per accusarlo dell’uccisione di Salvatore Russo.

Dopo le 12 ore dal mancato rientro in istituto, nella casa circondariale di Paola, era scattato l’allarme per evasione.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *