Gio. Lug 25th, 2024

Amantea- Come ogni anno la famosa “Antica fiera di Amantea” ha attirato tantissima gente proveniente da tutta la costa. Tantissimi gli stand in cui poter trovare prodotti di ogni genere mentre si passeggia tra le strade della bellissima cittadina tirrenica. Ma finita la festa qualcosa non torna…si parla tanto di attenzione all’ambiente, lotta al cambiamento climatico e soprattutto alla PLASTICA. Questo materiale superversatile e di largo consumo è ormai diventato il nemico numero uno da combattere se vogliamo salvare il nostro pianeta. Eppure, nonostante le campagne informative siano ormai serrate, c’è ancora una maggioranza della popolazione umana che fa orecchie da mercante con risultati catastrofici. Facciamo un piccolo esempio senza allontanarci troppo: La fiera è finita, gli ambulanti sono andati via ma le loro tracce purtroppo sono rimaste vuoi per inciviltà personale o per mancanza di organizzazione riguardo allo smaltimento dei rifiuti, i posti sono stati lasciati non esattamente come erano stati trovati. Una serie di imballaggi lasciati li in balia del vento e del mal tempo in arrivo che inevitabilmente li trasporterà nel mare e sappiamo benissimo cosa comporta. Non possiamo più fare affidamento sul buon senso delle persone, perché è stato largamente dimostrato che ,nella maggior parte dei casi, non esiste. La soluzione a questo tipo di problematiche potrebbe essere una fornitura, da parte del comune, di contenitori dove differenziare e smaltire correttamente i rifiuti, oltre che un controllo accurato, nel momento in cui gli spazi occupati vengono liberati. Disciplinare eventi di questo tipo potrebbe essere un piccolo passo necessario alla tutela del nostro pianeta.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *