Sab. Lug 20th, 2024

Belmonte Calabro- Ogni anno in Europa si registrano circa 400 mila arresti cardiaci, 60 mila soltanto in Italia. Solo nel 58% dei casi chi assiste interviene con le manovre salvavita (massaggio cardiaco, ventilazioni) e in una percentuale ancora più esigua – il 28% dei casi – con il defibrillatore. La sopravvivenza è di circa l’8%. Sono questi i numeri dell’arresto cardiaco improvviso in Europa ricordati nel corso delle celebrazioni della Giornata mondiale per la rianimazione cardiopolmonare alla Camera dei deputati.  La strada per ridurre l’impatto di questo fenomeno, che si verifica il più delle volte al di fuori di un ambiente sanitario, è chiara da tempo. “Bisogna riconoscere che si tratta di un arresto cardiaco, chiamare il 112, cercare un defibrillatore e cominciare la rianimazione”, ha chiarito il presidente eletto dello European Resuscitation Council Federico Fiorenzo Semeraro. Soprattuto, occorre fare in modo che quante più persone possibili siano in grado di applicare questo semplice algoritmo.

In quest’ottica, il comune di Belmonte Calabro, ha pensato bene di organizzare un corso accreditato di BLSD, dalla durata biennale e aperto a quanti vogliano conseguire la certificazione. Le lezioni si terranno il 12 novembre presso la biblioteca comunale dalle 9 alle 17. Il corso P-BLSD ha come obiettivo l’apprendimento delle manovre per intervenire velocemente ed in modo efficace in soccorso di un adulto o bambino in arresto cardiaco. In occasione del corso si apprenderanno anche le manovre per riconoscere e gestire l’ostruzione grave delle vie aeree sia su adulti che bambini.

Il corso P-BLSD viene svolto in piena conformità alle normative vigenti, nel rispetto delle più recenti linee guida ILCOR – ERC ed ha la durata di una sola giornata.

All’esito dell’iter formativo, il rilascio di un attestato valido due anni, valido anche per il personale sanitario che necessita di rinnovo.

Il corso BLSD è rivolto a personale sanitario, medico, volontari, soccorritori, autisti soccorritori, oss ma anche a tutti i “laici” che ambiscono a fare delle proprie mani uno strumenti di “VITA”.
Il modulo didattico ha una durata di 8 ore, con una parte teorica e una pratica, che verrà svolta in piccoli gruppi con pratica supervisionata su manichini e dedicando il tempo necessario affinché ciascuno dei partecipanti sia in grado di eseguire performance idonee.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *