Gio. Lug 25th, 2024

REGGIO CALABRIA -Una donna è stata uccisa questa mattina, in pieno stile mafioso, lungo la strada che che collega Santa Cristina d’Aspromonte a Taurianova. La vittima, Francesca Romeo era una dottoressa di 67 anni, e stava tornando a casa dopo il turno di lavoro presso la guardia medica di Santa Caterina d’Aspromonte. L’auto si cui viaggiava era guidata da suo marito, Francesco Napoli di 66 anni anche lui medico, al quale la vittima aveva chiesto di tenerle compagnia durante la notte in ambulatorio. Dalle prime indagini, pare che non vi siano dubbi, era lei il bersaglio dell’agguato. I killer, probabilmente due, si erano nascosti nei terreni circostanti una curva, e al momento del passaggio dell’auto, hanno esploso due colpi di fucile sul parabrezza in direzione del sedile passeggero, proprio dove la donna era seduta. Gli investigatori non escludono alcuna pista, compresa quella legata al lavoro svolto dalla donna, per cercare di arrivare al movente del brutale omicidio. Mentre le forze dell’ordine indagano sull’agguato su cui è stata aperta un’inchiesta dalla Procura della Repubblica di Palmi, l’intera Calabria si indigna per l’escalation di attentati ed omicidi che stanno dilagando in tutta la regione.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *