Ven. Lug 19th, 2024

Anche Amantea e tutto il tirreno cosentino accolgono e sostengono l’ ambizioso progetto della città di Cosenza per la sua candidatura a capitale italiana della cultura 2026. L’idea, partita dal sindaco di Cosenza, Franz Caruso, ha come titolo “dai sogni ai segni”. Cosenza crede nel progetto e ha allargato la proposta ai comuni dell’intera provincia. Nasce così un comitato dei sindaci, pronti a dare il loro contributo, per cogliere questa occasione unica che porterà sviluppo economico, turismo, immagine.
Il progetto della candidatura della città di Cosenza a Capitale della Cultura 2026, com’ è stato sottolineato nella conferenza stampa di presentazione, è fondato sui cantieri avviati nella parte storica della città che fanno parte di Agenda Urbana e del Contratto Istituzionale di Sviluppo. Mentre, per quanto riguarda il dossier, esso è stato suddiviso in sette grandi momenti storici, per quanti sono i sette colli su cui sorge tra l’altro la città di Cosenza. Questi sette simboli, che rappresentano la realtà geologica dei sette colli, ritornano nella programmazione culturale 2026. Un simbolismo che aiuta a leggere e apprezzare Cosenza, i suoi colli, la sua storia. Tutta la cittadinanza di Amantea è invitata a partecipare al convegno “Cosenza: dai sogni ai segni. Viaggio verso una capitale della cultura diffusa”, che si terrà questo giovedì alle ore 17:00 presso il teatro F.Tonnara del Campus Temesa di Amantea.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *