Gio. Lug 25th, 2024

 
Contestualmente al caso ” Chiara Ferragni”, l’autorità per le comunicazioni ha stabilito regole stringenti per gli influencer di maggiore notorietà e follower, equiparandoli a veri e propri editori. equiparati agli editori.<<Le nuove regole- ha spiegato l’Agcom- sono state adottate a seguito di una consultazione pubblica ampiamente partecipata e sono volte a garantire il rispetto da parte degli influencer delle disposizioni del Testo unico sui servizi di media audiovisivi. Non una decisione presa a seguito del clamore suscitato proprio dal pandoro gate che coinvolge l’influencer più famosa d’Italia. Le multe, per chi non rispetta tali regole, possono arrivare fino a 600.000 euro

INFLUENCER EQUIPARATI A EDITORI
La necessità di queste nuove regole è stata determinata dalla crescente rilevanza e diffusione dell’attività degli influencer, definiti come soggetti che creano, producono e diffondono al pubblico contenuti
audiovisivi, sui quali esercitano responsabilità editoriale, tramite piattaforme per la condivisione di video e social media, ha sollecitato l’Autoritá a intervenire. 

LINEE GUIDA PER INFLUENCER CON ALMENO 1 MILIONE DI FOLLOWER
Le linee guida definiscono un insieme di paletti rivolti a influencer operanti in Italia che raggiungono almeno un milione di follower sulle varie piattaforme o social media su cui operano e hanno superato su almeno una piattaforma o social media un valore di engagement rate medio pari o superiore al 2% (ossia, che hanno suscitato reazioni da parte degli utenti, tramite commenti o like, in almeno il 2% dei contenuti pubblicati). Si stima che in Italia ci siano oltre 1.300 profili social con oltre 1 milione di follower complessivamente su Instagram e TikTok (su Instagram oltre 600 profili, su TikTok oltre 700 profili). 

LE MULTE
A questi influencer è richiesto di attenersi a determinate regole in materia di trasparenza sulla pubblicità. Per chi contravviene, le sanzioni vanno da
10 a 250mila euro. Quanto agli obblighi di tutela dei minori, per chi sbaglia le multe sono da 30mila a 600mila euro. Ci sono poi obblighi di trasparenza societaria; obblighi in chiave di pluralismo e non
discriminazione.

LE TUTELE PER I CONSUMATORI
Le previsioni riguardano, in particolare, le misure in materia di comunicazioni commerciali, tutela dei diritti fondamentali della persona, dei minori e dei valori dello sport, prevedendo un meccanismo di richiami e ordini volti alla rimozione o adeguamento dei contenuti. In caso di contenuti con inserimento di prodotti, gli influencer sono tenuti a riportare una scritta che evidenzi la natura pubblicitaria del contenuto in modo prontamente e immediatamente riconoscibile

TAVOLO TECNICO
Le linee guida dispongono, inoltre, l’avvio di un tavolo tecnico per l’adozione di un codice di condotta che definisca le misure a cui gli influencer si dovranno attenere

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *