Sab. Lug 13th, 2024

Grazie ad un piano di interventi lanciato dalMinistero dell’istruzione e del merito denominato Agenda Sud, per ridurre il divario negli apprendimenti tra le diverse aree del Paese, a partire da questo mese gli istituti interessati potranno disporre di 5 insegnanti in più. Il decreto attuativo è stato firmato dal ministro Valditara e riguarderà 14 reti di scuole statali delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. A queste regioni verranno assegnati più di 8 milioni di euro per l’assunzione di nuovi docenti fino a fine anno scolastico. Tale provvedimento è stato preso in seguito a quello dello scorso ottobre con il quale sono stati assegnati 20 insegnanti aggiuntivi nelle scuole di Caivano. Riunire l’Italia partendo dalle scuole è l’intento del ministro Valditara, che difinisce questo decreto <<un’ulteriore tappa nel percorso che abbiamo intrapreso con Agenda Sud: per la prima volta abbiamo la possibilità di colmare il divario esistente tra le diverse aree del Paese dando a tutti gli studenti le stesse opportunità formative, e dunque lavorative, a prescindere dal luogo in cui vivono. I docenti, così come i dirigenti e tutto il personale, sono i pilastri su cui poggia il sistema di istruzione: valorizzare il loro ruolo e la loro presenza è fondamentale per apportare un cambiamento significativo all’interno delle nostre scuole>>.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *