Ven. Lug 12th, 2024

E’ iniziato oggi il processo ad Alessandro Impagnatiello, imputato per l’omicidio di Giulia Tramontano da lui uccisa il 27 maggio 2023. La ragazza era al settimo mese di gravidanza, nel suo grembo il loro figlio Thiago. << Sto chiedendo unicamente scusa, a tante persone ma non sarà mai abbastanza Dal giorno del delitto anche io sono andato, anche io non vivo più>> queste le parole di Impagnatiello in aula durante la prima udienza, parole di scuse a cui i familiari di Giulia non credono. La risposta della sorella di Giulia, Chiara Tramontano, arriva prontamente sui social << Puoi chiedere scusa se per errore hai urtato lo specchietto della mia auto. Non puoi chiedere scusa se hai avvelenato e ucciso mia sorella e mio nipote, prendendoci in giro e deridendone la sua figura. Non hai diritto a pronunciare, invocare o pensare a Giulia e Thaigo. Dopo averli barbaramente uccisi, meriti di svegliarti ogni giorno in galera ripensando a ciò che hai fatto e provando ribrezzo per te stesso.>>

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *