Ven. Lug 19th, 2024

Questa mattina, nel nord della striscia di Gaza, i soldati di Israele hanno sparato sulla folla che attendeva gli aiuti umanitari. 104 persone sono state trucidate mentre attendevano un pezzo di pane o un po’ di riso. La popolazione palestinese sta soffrendo la fame, i bambini sono gravemente denutriti e per placare la fame dei neonati si usano i datteri schiacciati all’interno di fazzoletti di stoffa. Alla luce di queste gravi mancanze, la mattanza di questa mattina risulta ancora più spregevole, e la cosa ancora più grave è che non vengono applicate sanzioni per questi gravi crimini di guerra che vanno avanti dal 7 ottobre e che hanno causato oltre 30 mila morti. <<Uno spregevole massacro compiuto dall’esercito di occupazione israeliano>> queste le parole uscite dall’ufficio del presidente palestinese Abu Mazen rispetto a quanto accaduto questa mattina a nord della Striscia di Gaza. <<Un fatto – ha continuato l’ufficio, citato dai media israeliani – di cui ha la piena responsabilità il governo di occupazione>>.  
   

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *