Sab. Lug 13th, 2024

Fuscaldo- ll comune di Fuscaldo , nella provincia di Cosenza, si distingue per un’eccellenza amministrativa: l’approvazione tempestiva del bilancio di previsione entro dicembre e del rendiconto di bilancio entro aprile, senza alcun aumento della pressione fiscale. Questa gestione finanziaria virtuosa, in un contesto di difficoltà economiche generalizzate, conferma la solidità e la responsabilità dell’amministrazione comunale.

Il sindaco Giacomo Middea ha sottolineato l’importanza di questo risultato, evidenziando che Fuscaldo è uno dei pochi comuni in Calabria ad aver rispettato le tempistiche imposte dalle normative statali. Questa pronta azione amministrativa consente al comune di promuovere politiche mirate a tutelare i cittadini e sostenere l’economia locale, mantenendo stabili le tariffe e resistendo agli aumenti indicati dall’Istat.

Middea ha enfatizzato il rispetto dei tempi previsti dalla legge e il mantenimento di una pressione fiscale invariata nonostante il contesto internazionale di crisi finanziaria. Il comune di Fuscaldo, infatti, ha deciso di mantenere l’IMU al 10.6%, evitando di aumentarla al 11.4% come suggerito dall’Istat. Anche le tariffe per servizi come la mensa e il trasporto scolastico rimangono stabili, garantendo così una continuità nei servizi offerti alla comunità.

Inoltre, il sindaco ha evidenziato un avanzo di amministrazione di 4.6 milioni, di cui 4.4 milioni accantonati, e un fondo cassa di oltre 3 milioni al 31 dicembre 2023. Questi dati dimostrano la solidità finanziaria del comune, che non ha necessitato di anticipazioni di cassa né si trova in esercizio provvisorio.

La resistenza all’aumento delle tasse da parte del comune di Fuscaldo è un gesto di rispetto verso i cittadini in un momento storico particolarmente difficile. Questa politica amministrativa, orientata all’interesse collettivo, conferma l’impegno dell’amministrazione comunale a garantire il benessere della comunità e la sostenibilità economica nel lungo termine.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *