Gio. Lug 25th, 2024

Guardia Piemontese- La Plastic Free Odv Onlus, grazie all’impegno del referente locale Giovanni Meduri, ha organizzato una giornata di raccolta nella cittadina di Guardia Piemontese, coinvolgendo attivamente l’intera comunità, compresi i bambini. La manifestazione, svoltasi questa mattina, ha trovato una risposta positiva nei cittadini guardiola, che con maglia blu e cappellino hanno colorato di attivismo tanto le strade quanto le spiagge, raccogliendo una quantità enorme di plastica che è stata poi portata presso la discarica comunale.

L’associazione di volontariato, fondata il 29 Luglio 2019, ha come obiettivo primario quello di informare e sensibilizzare il maggior numero di persone possibile riguardo alla pericolosità dell’inquinamento da plastica.

Nata inizialmente come una realtà digitale, la Plastic Free Odv Onlus ha rapidamente ampliato la sua portata, raggiungendo milioni di utenti nei primi anni di attività. Oggi, con oltre 1.000 referenti distribuiti su tutto il territorio italiano, si è affermata come la più importante e concreta associazione impegnata nella lotta contro l’inquinamento da plastica.

L’associazione non si limita alla sensibilizzazione online, ma è attivamente impegnata sul campo attraverso una serie di progetti concreti. Tra questi progetti, si annoverano appuntamenti di clean up, volte a ripulire le spiagge e gli ambienti naturali dall’accumulo di rifiuti plastici, e l’impegno nel salvataggio delle tartarughe marine, vittime dell’inquinamento marino.

Inoltre, la Plastic Free Odv Onlus si dedica attivamente alla sensibilizzazione nelle scuole e nei comuni, promuovendo l’adozione di politiche e comportamenti Plastic Free.

La giornata di raccolta organizzata a Guardia Piemontese, che ha contato più di 100 volontari, è solo una delle molteplici iniziative messe in campo dall’associazione per contrastare l’inquinamento da plastica e promuovere uno stile di vita più sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Il dato di affluenza, raccolto questa mattina dimostra che non tutto è perduto, il nostro pianeta si può ancora salvare se l’impegno e la costanza saranno tali da entrare nella nostra quotidianità. Grazie all’impegno e alla partecipazione attiva della comunità, eventi come questo contribuiscono a promuovere una maggiore consapevolezza e un cambiamento culturale verso una società più eco-sostenibile

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *