Mer. Lug 24th, 2024

Una tragica vicenda ha scosso il volo Torino-Lamezia, quando un passeggero di 30 anni, accompagnato dalla madre, ha improvvisamente avuto un malore che si è rivelato fatale. La notizia è stata riportata da La Repubblica, lasciando un’impronta di dolore e sgomento.

Secondo quanto riportato, l’aereo non ha ricevuto autorizzazione per un atterraggio di emergenza da parte di altri aeroporti lungo il tragitto. Pertanto, il volo è stato costretto a fare ritorno allo scalo di partenza, ma per il passeggero in difficoltà non c’è stato nulla da fare. Nonostante il tentativo di soccorso, l’uomo è giunto in ospedale con un ritardo fatale.

La dinamica precisa dell’accaduto è ancora oggetto di indagine da parte delle autorità competenti . Si cerca di comprendere le circostanze che hanno portato a questa drammatica conclusione.

Anche la madre del giovane ha accusato un malore durante il tragitto ed è stata trasportata in ospedale dal 118, aggiungendo un ulteriore strato di tragedia a questa già dolorosa vicenda.

Dalle dichiarazioni di Sagat, società di gestione dell’aeroporto di Lamezia Terme, emerge che il personale di pronto soccorso era già presente in pista prima dell’arrivo dell’aereo coinvolto. Successivamente è stata inviata un’ambulanza dal varco tre senza ritardi nei soccorsi, per quanto riguarda la competenza dell’aeroporto. È stato sottolineato che l’ambulanza per le emergenze non necessita di scorta.

Mentre l’indagine prosegue per comprendere appieno l’accaduto, resta il cordoglio per la perdita di una vita così giovane e il sostegno alla famiglia colpita da questa tragica vicenda.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *