Ven. Lug 19th, 2024

Belvedere Marittimo- << Anche quest’anno, la nostra avventura faticosa, lunga, impegnativa ma sempre entusiasmante si è conclusa nel migliore dei modi. Siamo estremamente soddisfatti del successo della nostra “Notte del Liceo Classico”.>> Queste le parole della responsabile dell’evento per i Licei “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo sull’evento andato in scena nella serata di ieri 19 aprile.

La referente, la professoressa Adele Marino, ha aperto l’evento con un discorso carico di emozione e gratitudine: “Desidero ringraziare di cuore le instancabili Professoresse De Fazio, Marinelli, Pisino e Riente per aver condiviso con me tutti questi lunghi mesi di fatica (intellettuale e fisica) e di ansie”.

Il lavoro di squadra è stato fondamentale per la riuscita dell’evento. La professoressa Voto è stata lodata per la sua eccellente gestione della scenografia, mentre la professoressa De Rosa è stata apprezzata per il suo sostegno morale e tecnico, occupandosi delle locandine e della scaletta.

Non sono mancati i ringraziamenti ai professori De Caro, Di Tria ed Errico per i loro contributi alla scena degli alunni, così come al professor Perrone, “il nostro Aristofane”, continua la Marino ” che ha regalato al pubblico un’interpretazione memorabile, guadagnandosi applausi e risate”.

Ma l’enfasi è stata posta soprattutto sui veri protagonisti della serata: gli studenti. La professoressa Marino rivolge loro i suoi complimenti più sentiti: “Siete stati tutti davvero bravissimi e avete dimostrato che l’impegno ripaga sempre“.

Gli studenti hanno reso possibile uno spettacolo di successo, dimostrando talento e dedizione in ogni momento, anche nei piccoli momenti di incertezza. Le esperienze come questa non solo arricchiscono culturalmente, ma soprattutto umanamente, permettendo di scoprire la ricchezza interiore e i talenti di ognuno.

La Marino conclude il suo discorso con un augurio sincero: “Spero che, anche quando sarete ormai lontani dal nostro liceo, possiate ricordare sempre con affetto ed un pizzico di nostalgia le avventure condivise qui con noi”.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *