Ven. Lug 19th, 2024

Acquappesa- Domani sera, 30 aprile 2024, alle ore 18:30, nella suggestiva cornice della Sala Consiliare di Acquappesa, avrà luogo un evento imperdibile per gli amanti della letteratura e per coloro che desiderano immergersi in un’esperienza emozionale unica. Si tratta della presentazione del libro “Ricordi di stelle luminose” di Cettina Iozzi, edito da Demetrio Guzzardi.

In un’epoca caratterizzata dalla frenesia del presente, in cui il passato sembra dissolversi come sabbia tra le dita, questo libro si presenta come un rifugio sicuro, dove le memorie brillano vivide come stelle nel cielo notturno. “Ricordi di stelle luminose” non è solo una raccolta di racconti, ma un autentico viaggio attraverso le emozioni che definiscono la nostra esistenza.

L’autrice, Cettina Iozzi, ci guida attraverso le vicende narrate con gli occhi di Immacolata, la protagonista di questo intenso percorso letterario. Immacolata, fin dalla sua infanzia, è stata la tessitrice di narrazioni che prendono vita tra le mura domestiche, riflettendo le dinamiche e i sussurri della sua famiglia. Con il passare degli anni, il suo orizzonte si espande, e così si ampliano anche le storie che racconta. Da narratrice precoce di aneddoti familiari, si trasforma in cronista del suo paese, catturando gli episodi e le saghe che risuonano nell’animo dei suoi compaesani.

Ogni lettore si ritrova inevitabilmente nelle pieghe delle sue narrazioni, che siano ricordi vissuti o racconti tramandati. Attraverso il susseguirsi degli anni, la voce di Immacolata matura, arricchendosi di sfumature e profondità. Ogni storia raccontata è un filo che intreccia passato e presente, personale e collettivo, tessendo una trama che lega indissolubilmente la comunità.

“Ricordi di stelle luminose” si ispira alla tumultuosa bellezza de “La notte stellata” di Vincent Van Gogh, esplorando il tema universale dei ricordi e come essi plasmano la nostra percezione del mondo. L’intento dell’autrice è quello di connettere queste stelle luminose del passato con le emozioni del presente.

Il libro si snoda attorno a temi profondi come la nostalgia, l’amore incondizionato e la resilienza dell’animo umano di fronte alle avversità. Ogni capitolo è un affresco che parte dal personale per toccare l’universale, invitando i lettori a riflettere sulla propria vita e sui momenti che hanno lasciato un segno indelebile.

Attraverso una prosa poetica e immagini evocative, Cettina Iozzi conduce i lettori attraverso una serie di racconti interconnessi che si illuminano a vicenda, simili alle stelle in una galassia. Questo stile narrativo non solo arricchisce l’esperienza di lettura, ma amplifica anche la risonanza emotiva dei temi trattati.

“Ricordi di stelle luminose” è più di un semplice libro; è un invito a guardare il cielo notturno e a trovare la propria stella guida tra i ricordi che abbiamo raccolto nel corso degli anni. L’autrice spera che i lettori possano trovare conforto, ispirazione e forse una nuova prospettiva su ciò che significa ricordare e sognare.

L’evento del 30 aprile rappresenta un’occasione unica per immergersi in questa straordinaria opera letteraria, per scoprire o riscoprire la bellezza dei ricordi e lasciarsi trasportare dalle stelle luminose che illuminano il cammino della nostra esistenza.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *