Ven. Lug 19th, 2024

Guardia Piemontese- Il 22 aprile si è svolto il consiglio comunale di Guardia Piemontese, con uno dei punti all’ordine del giorno che ha destato particolare attenzione: l’approvazione del Bilancio di Previsione Finanziario 2024-2026. Tuttavia, ciò che emerge con maggior forza è l’ombra delle gravi irregolarità gestionali che sembrano caratterizzare l’amministrazione Rocchetti fin dal 2021.

I consiglieri comunali del Gruppo “La città del sole” hanno espresso forte preoccupazione riguardo alla continuità di una gestione che, secondo quanto dichiarato, presenta “gravi irregolarità di gestione e pareri negativi da parte dei revisori dei conti”. Questo fenomeno sembra aver assunto i contorni di una prassi consolidata, con l’approvazione dei bilanci nonostante i pareri sfavorevoli.

Nel corso del consiglio del 22 aprile, il Presidente del Consiglio ha sottolineato l’invito del Revisore Unico dell’Ente a indagare sulle condizioni finanziarie dell’Ente, evidenziando la necessità di un’analisi approfondita. Le criticità finanziarie sono state confermate anche dalla Responsabile del Servizio Finanziario, che ha ribadito la necessità di adottare misure correttive urgenti per affrontare la situazione.

Il parere negativo emesso dai revisori già dal 2021 evidenzia la persistente condizione di squilibrio finanziario, con raccomandazioni di interventi correttivi e la possibilità di dover affrontare il rischio di default dell’Ente. Nonostante ciò, l’amministrazione sembra non aver intrapreso azioni risolutive adeguate, alimentando così la preoccupazione dei consiglieri di minoranza.

Antonella D’Angelis, Muglia Andrea e Pietramala Francesco, rappresentanti del Gruppo “La città del sole”, hanno ribadito il loro impegno nel tutelare gli interessi del comune e dei cittadini di Guardia Piemontese. Da due anni, essi denunciano pubblicamente la gestione “irresponsabile” dell’amministrazione Rocchetti e promettono di continuare a farlo per garantire trasparenza e responsabilità nella gestione degli affari pubblici.

L’invito del revisore ad adottare con immediatezza le opportune azioni evidenzia l’urgenza di una risposta concreta da parte dell’Organo deliberante per affrontare le gravi criticità finanziarie dell’Ente. La situazione richiede un’azione decisa e tempestiva per garantire la sostenibilità economica e il benessere della comunità locale.

In conclusione, il consiglio comunale del 22 aprile ha posto in evidenza non solo la necessità di approvare un bilancio autorizzatorio delle spese necessarie ma anche l’importanza di affrontare le criticità finanziarie con misure correttive rigorose e immediate. La salvaguardia degli equilibri finanziari diventa cruciale per garantire un futuro stabile e prospero per Guardia Piemontese e i suoi cittadini.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *