Gio. Lug 25th, 2024

Amantea, 1 giugno 2024 – In una città dove il volontariato e l’impegno sociale sono il cuore pulsante della comunità, sorprende e sconcerta il silenzio assordante dell’Amministrazione Comunale. L’A.C.D. Città Amantea 1927, storica squadra di calcio cittadina, ha diffuso un comunicato che denuncia la mancanza di risposte da parte delle autorità locali riguardo alla disponibilità e alle condizioni delle strutture sportive necessarie per l’iscrizione al prossimo campionato di Promozione.

Nonostante l’invio di una richiesta ufficiale tramite posta elettronica certificata (P.E.C.) il 14 maggio 2024, con protocollo n. 00012876 del 15 maggio 2024, indirizzata al Sindaco e a diversi assessori e consiglieri comunali, a oggi non è pervenuta alcuna risposta. Questo silenzio, sottolineano i dirigenti della squadra, si aggiunge a una serie di richieste precedenti rimaste inascoltate.

L’A.C.D. Città Amantea 1927, un simbolo sportivo che a breve festeggerà il suo centenario, ha espresso il proprio rammarico per la mancanza di considerazione e rispetto verso chi si dedica con passione al bene comune, spesso sacrificando interessi privati e tempo libero. La società sportiva ha annunciato, con amarezza, di essere costretta a consegnare la gestione della squadra all’Amministrazione Comunale, pur impegnandosi a vigilare affinché il calcio, un valore autentico per la città, continui a essere tutelato.

La Costituzione Italiana sancisce il dovere delle istituzioni di sostenere chi si impegna per la comunità, e il comportamento dell’Amministrazione di Amantea sembra andare in direzione opposta. Questo atteggiamento rischia di demotivare i volontari e i cittadini che quotidianamente contribuiscono a mantenere viva e coesa la società.

Il comunicato si chiude con un appello: è un diritto di tutte le persone impegnate nel sociale essere ascoltate e sostenute nei loro progetti, affinché la comunità possa continuare a beneficiare del loro prezioso contributo.

La città di Amantea guarda ora con preoccupazione al futuro della sua squadra di calcio, ma anche con speranza, affinché le istituzioni locali rispondano finalmente all’appello e dimostrino il supporto necessario per preservare un patrimonio di valore inestimabile per la collettività.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *