Ven. Lug 19th, 2024

Amantea– L’esito delle recenti elezioni europee ad Amantea ha riservato soddisfazioni e stimoli per il Partito Democratico (PD). Con il centrodestra locale che ha più volte cercato di consolidare il proprio potere, il PD è riuscito a emergere come la seconda forza politica in città, ottenendo quasi il 18% dei voti. Questo risultato si inserisce in un contesto nazionale e meridionale particolarmente favorevole, dove i candidati sostenuti dal PD hanno ottenuto successo. In particolare, Pina Picierno, Antonio Decaro, Lucia Annunziata, Raffaele Topo e Sandro Ruotolo sono stati tutti eletti, ricevendo gli auguri di buon lavoro dal Circolo PD di Amantea.

Il PD si conferma come punto di riferimento per la fascia giovanile 18-30 anni, indicando un ritorno della sensibilità politica tra i giovani. Questo rinnovato impegno giovanile sarà sostenuto dall’apertura di un nuovo circolo dei Giovani Democratici, con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la presenza del partito sul territorio.

A livello locale, il PD ha registrato un distacco significativo rispetto a Forza Italia (FI), che ha ottenuto circa 4 punti percentuali in meno. FI, nonostante il sostegno di figure di rilievo come il Presidente della Regione Roberto Occhiuto, l’Assessore Gianluca Gallo e la Presidente della Provincia Rosaria Succurro, non è riuscita a superare il 13%, un risultato inferiore alle aspettative, specie considerando l’importante appoggio da parte di membri dell’amministrazione comunale, come l’architetto Campanella, delegato ai grandi eventi.

Il PD ha mostrato una performance notevole in varie sezioni cittadine, superando il 20% in più di un seggio e ottenendo risultati significativi come il 24,17% alla sezione 7 e il 22,07% alla sezione 9. Questi dati non solo sono motivo di orgoglio, ma rappresentano anche una responsabilità per il partito, che vede in questi numeri una motivazione per proseguire con determinazione il proprio percorso politico.

Un’altra riflessione importante riguarda i dati aggregati dei due principali schieramenti politici. I partiti di centrodestra (Fratelli d’Italia, FI e Lega) hanno ottenuto complessivamente il 43%, mentre il cosiddetto “campo largo” (PD, M5S e Alleanza Verdi e Sinistra) ha raggiunto il 45%. Questo dato, sebbene ogni elezione abbia una sua specificità, impone una riflessione sulle potenzialità di un percorso politico comune tra le forze di centrosinistra. Il Circolo PD di Amantea invita quindi le forze politiche alternative alla destra a un confronto interpartitico per avviare una discussione costruttiva su come collaborare e presentare una visione politica condivisa per il futuro della città.

Infine, si pone la questione delle dinamiche interne all’amministrazione comunale. Il risultato insoddisfacente di Forza Italia, nonostante l’impegno di figure di rilievo e l’appoggio dell’amministrazione comunale, solleva interrogativi sulla tenuta degli equilibri politici locali. Quando si investono risorse significative e si ottiene un risultato inferiore alle aspettative, è necessario riflettere su scelte e conseguenze, poiché la politica, per essere seria e credibile, deve essere valutata anche in base a questi parametri.

In conclusione, le recenti elezioni hanno offerto al PD di Amantea non solo la soddisfazione di un risultato positivo, ma anche l’opportunità di rinnovare il proprio impegno politico e di guardare al futuro con ottimismo e responsabilità.


Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *