Gio. Lug 25th, 2024

Catanzaro – I pazienti con diabete di tipo 1 potrebbero avere una maggiore protezione contro le forme più gravi di Covid-19. Questo è il sorprendente risultato di una ricerca condotta dall’Università Magna Græcia di Catanzaro in collaborazione con il laboratorio di Antonio Bertoletti, esperto di immunopatologia delle malattie infettive presso la Duke-Nus Medical School di Singapore.

Una Scoperta Innovativa

La ricerca, guidata dalla professoressa Concetta Irace, diabetologa e docente dell’Università catanzarese, ha rivelato che le persone affette da diabete di tipo 1, una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario attacca le cellule che producono insulina, mostrano una certa resistenza alle forme severe di Covid-19. “Durante la pandemia – spiega Irace – abbiamo notato che le persone con diabete di tipo 1 avevano meno probabilità di essere ricoverate per polmonite da Covid-19 rispetto a quelle con diabete di tipo 2. Questo ci ha fatto pensare che le stesse cellule del sistema immunitario che provocano il diabete potessero, allo stesso tempo, fornire una protezione contro il virus del Covid-19”.

Immunità Pre-Esistente al Sars-CoV-2

Il professor Camillo Palmieri, docente presso la stessa università, ha aggiunto che l’ipotesi di una protezione derivante da una “immunità pre-esistente” è stata corroborata dai dati ottenuti durante lo studio. “Nel periodo iniziale della pandemia, le cellule del sistema immunitario dei diabetici di tipo 1 mostravano una risposta immunitaria al Sars-CoV-2, pur non essendo mai state esposte al virus”, ha dichiarato Palmieri. Questa scoperta indica che i pazienti con diabete di tipo 1 possiedono una risposta immunitaria che può aiutare a combattere il Covid-19.

Tecniche di Analisi Biostatistica

Gianluca Santamaria, esperto di bioinformatica e docente dell’ateneo calabrese, ha sottolineato l’importanza dell’analisi biostatistica avanzata utilizzata nello studio per investigare e comprendere meglio questa immunità pre-esistente. Le tecniche avanzate di analisi biostatistica hanno permesso di identificare specifici pattern di risposta immunitaria che potrebbero spiegare la protezione osservata nei pazienti con diabete di tipo 1.

Implicazioni della Scoperta

Questa scoperta non solo apre nuove strade per la comprensione della risposta immunitaria al Covid-19, ma suggerisce anche che i pazienti con diabete di tipo 1 possano avere un vantaggio immunitario rispetto ad altre persone, in particolare rispetto a coloro che soffrono di diabete di tipo 2. Tuttavia, l’Università Magna Græcia di Catanzaro raccomanda comunque a tutti i pazienti, inclusi quelli con diabete di tipo 1, di aderire ai programmi di vaccinazione per rafforzare ulteriormente le difese immunitarie contro il virus.

L’Università Magna Græcia di Catanzaro continuerà a studiare l’impatto del Covid-19 sui pazienti con diabete e a esplorare ulteriormente le caratteristiche di questa immunità pre-esistente. La scoperta potrebbe avere importanti implicazioni per la gestione della pandemia e per lo sviluppo di nuove strategie di protezione per le persone più vulnerabili.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *