Ven. Lug 19th, 2024

Acquappesa– Il Comune di Acquappesa ha dovuto prorogare di 60 giorni i termini per il completamento dei lavori di riqualificazione della viabilità nel compendio termale delle Terme Luigiane. Una decisione inevitabile, ma che rischia di causare ulteriori disagi a turisti e residenti nel pieno della stagione termale e turistica.

L’impresa appaltatrice Arcana Srl non è riuscita a terminare gli interventi entro la scadenza iniziale del 19 giugno, a causa di ritardi nell’approvvigionamento dei materiali.

I lavori, del valore complessivo di 370.000 euro finanziati dalla Regione Calabria, mirano a migliorare la fruizione integrata delle risorse culturali, naturali e termali presenti nel territorio di Acquappesa e Guardia Piemontese. Il progetto prevede interventi di messa in sicurezza della viabilità nell’area del compendio termale e il potenziamento delle condizioni di fruibilità delle acque e risorse turistiche locali.

Tra le opere ancora da realizzare figurano il rifacimento della pavimentazione dei marciapiedi, l’asfaltatura delle strade, la sistemazione della segnaletica stradale e l’installazione di servizi igienici nell’area del compendio. Interventi che comportano inevitabili disagi alla viabilità e alla normale fruizione delle terme, proprio nel periodo di maggior afflusso di visitatori e ospiti.

L’amministrazione comunale, in qualità di ente capofila dell’iniziativa, ha ritenuto congrua la proroga di 60 giorni richiesta dall’impresa, fissando il nuovo termine per l’ultimazione dei lavori al 20 agosto 2024. Vengono confermati tutti gli altri punti del contratto d’appalto stipulato il 21 maggio scorso.

In caso di ulteriori ritardi, sono previste penali a carico dell’azienda esecutrice come stabilito dal capitolato speciale d’appalto. L’intervento mira a valorizzare il patrimonio termale e turistico dei due comuni coinvolti, nell’ambito di una strategia di promozione delle destinazioni turistiche locali. Ma, al momento, la situazione ha generato disagio per turisti e fruitori delle terme, che lamentano problemi di accessibilità, parcheggi insufficienti e percorsi pedonali interrotti dai cantieri. Una situazione che rischia di incidere negativamente sull’immagine e l’appeal della rinomata località termale.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *