Gio. Lug 25th, 2024


Amantea – C’è stato un vero e proprio strappo tra il consigliere “superdelegato” John Campanella e il sindaco Vincenzo Pellegrino. Come riportato oggi dal Quotidiano del sud, i due non si sentono da diversi giorni, da quando cioè nelle stanze municipali avrebbero avuto un aspro scambio di vedute e sarebbero volate parole grosse. All’accesa discussione avrebbero assistito diversi assessori, presenti in quel momento a seguito di una riunione di giunta. Campanella, delegato ai Grandi Eventi e al Tursimo, non fa parte dell’esecutivo. Il suo peso politico all’interno dell’amministrazione però si avverte, essendo stato tra l’altro l’ideatore di Nea-polis, il gruppo civico, poi vittorioso alle elezioni di due anni fa con a capo l’attuale primo cittadino. Nea-polis che muoveva i primi passi appoggiandosi all’associazione Urban Hub, che era stata fondata dallo stesso Campanella. “Dopo quello che è successo – ha dichiarato Campanella – nulla sarà più come prima”. Le voci del dissidio in seno all’interno dell’amministrazione comunale, circolano d ieri mattina, a seguito di un comunicato del consigliere comunale, che ormai possiamo definire dissidente, rispetto al gruppo di maggioranza.
Campanella ha annunciato importanti cambiamenti nell’ambito della comunicazione per quanto riguarda il gruppo “Amantea Turismo” e ha contestualmente presentato il nuovo programma estivo. Però non sono sfuggiti alcuni dettegli e riferimenti critici nella nota di Campanella. Nel tardo pomeriggio, quindi, la notizia dello strappo con il sindaco, confermata dallo stesso consigliere comunale. Questi, nella mattinata aveva fatto sapere che “Amantea Turismo” avrebbe cambiato radicalmente la sua impostazione comunicativa per migliorare la condivisione dei progetti sociali. Dopo una lunga riflessione, Campanella ha valutato di adottare un approccio diverso. Il canale social utilizzato finora, infatti, non ha mai rappresentato ufficialmente l’amministrazione comunale, né è stato utilizzato dai membri della maggioranza. Il gruppo, come spiegato nel comunicato, ha sempre espresso il pensiero suo e di pochi altri, che ringrazia sentitamente. Nato come prosieguo del progetto “Urban Hub” con finalità di informazione libera da congetture personali, “Amantea Turismo” ha dato grande visibilità alle manifestazioni realizzate in questi anni. Tuttavia, oggi si trova a un bivio: continuare o cambiare per migliorare ulteriormente. Il consigliere Campanella ha colto l’occasione per annunciare il terzo programma estivo realizzato sotto la sua direzione. Un programma, secondo le sue parole “sofferto e combattuto”, pronto già da oltre un mese ma ostacolato da varie difficoltà, soprattutto economiche. La situazione finanziaria del Comune di Amantea è palesemente critica, per cui questo programma rappresenta un autentico miracolo, paragonabile a quello di agosto. Un caloroso saluto, Campanella, lo dedica a tutte le persone e i gruppi che lo hanno supportato, tra cui ha menzionato il gruppo commercianti, i ragazzi dell’associazione Acca, il gruppo Kromatica e tutto lo staff dell’evento, Isabella Mari per l’aiuto nella grafica del tabellone estivo, e il gruppo Klampete, in particolare il Presidente Massimo Restuccia, per il loro costante supporto. Il ruolo del consigliere è per Campanella molto delicato poiché rappresenta “l’anello di congiunzione tra i cittadini e il Comune.” Questo ruolo è reso ancora più complesso dalle tensioni interne, che gli impediscono di continuare una battaglia senza obiettivi unitari e condivisi.
La sua decisione di cambiare approccio non è una contestazione, ma una presa di coscienza su ciò che si poteva fare e su ciò che si deve ancora fare per il rispetto della comunità che rappresenta. L’annuncio cruciale all’interno del comunicato è la sua intenzione, rimandata alla fine dell’estate, di “prendere una decisione sul suo percorso” ma fino ad allora manterrà fede “all’impegno assunto con i suoi 465 elettori, onorando le deleghe conferitegli, inclusa quella per il decoro urbano.” Continuerà, a meno che le sue deleghe non vengano rimosse. Alle speculazioni sulle sue possibili dimissioni, ha risposto affermando che la decisione spetta solo a lui. “Vedremo cosa riserverà il futuro”.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *