Sab. Lug 20th, 2024

Amantea – Dopo che il consigliere John Campanella è “uscito” sulla stampa riferendo dettagli sull’acceso diverbio avuto con il sindaco Enzo Pellegrino, nel corso del quale sono volate parole grosse, ieri sera, in risposta c’è stata una riunione di maggioranza, in cui è stato esaminato il “caso” politico innescato dalle dichiarazioni del componente dell’amministrazione comunale, con delega ai Gradi Eventi. Come riportato questa mattina da “Il Quotidiano del Sud”,al termine della riunione, il gruppo politico che amministra la città dal 2022, ha diffuso un importante comunicato.
“I Componenti il Gruppo Politico di Maggioranza NeaPolis – si legge nella nota – riunitisi per analizzare congiuntamente il contenuto del recente comunicato Facebook e degli articoli comparsi sulla stampa, esprimono la più ferma e determinata censura nei confronti del consigliere con deleghe John Campanella. Dopo attenta, misurata e critica valutazione, all’unanimità ne rigettano affermazioni e giudizi ritenendoli libera interpretazione del complessivo operato dell’amministrazione in carica. Non ritengono opportuno – si puntualizza – né costruttivo, confutare pubblicamente tutte le asserite tesi di discussione. Reputano che sarebbe stato certamente più proficuo che il consigliere, se veramente animato da mero spirito democratico e di collaborazione nel supremo interesse della città, avesse richiesto un chiarimento interno. Osservano che, avendo preferito lasciarsi trasportare dall’onda del protagonismo e dell’esibizionismo, a tutto svantaggio della corretta dialettica sociale e politica che è il presupposto all’agire in difesa del bene comune, egli ha tradito il supremo ideale posto a fondamento del movimento politico NeaPolis
Ricordano, in primis a sé stessi, che NeaPolis nasce per il contributo di idee di tutti i componenti, anche non eletti; e che in nessuna maniera costituisce patrimonio esclusivo del consigliere Campanella, come invece, egli, capziosamente intende affermare.
Ribadiscono che l’interpretazione del ruolo di Consigliere con deleghe non può essere confinato alla saltuaria occasionale presenza in prossimità di eventi o di contingenze politiche, ma deve invece costituire un oneroso quotidiano impegno, pur nelle comprensibili limitazioni che la propria vita professionale e familiare giornalmente dettano. Confermano tutti la massima solidarietà e confermano la piena fiducia – si sottolinea – ai componenti la giunta comunale ed al Sindaco, condividendo e sostenendo tutte le iniziative politiche e tutti i procedimenti amministrativi. E ribadiscono che “l’Agenda Politico-Amministrativa che questa maggioranza ha posto e porrà in calendario, promana dalla più ampia discussione collegiale e non dalla imposizione personale, per come i documenti in discussione lascerebbero intendere. Amantea – concludono i membri di NeaPolis – ha bisogno di una interpretazione democratica della vita politica ed amministrativa, imperniata su concetti di equità, legalità e solidarietà sociale e non su pretesi arroccamenti dispotici, men che meno sulle bizze personali di componenti poco fidelizzati, non certamente indispensabili alla crescita di questa città”.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *