Gio. Lug 18th, 2024

Campora Amantea 0-1, i ragazzi di mister Pirillo vincono il derby e mantengono la terza posizione a 1 punto dalla seconda


CAMPORA – AMANTEA 0-1

Marcatore: 71′ Amendola Andrea

Campora: Boiero, Perfetti, Chianello, Grandinetti, Politano, Nievas, Bruno, Curcio, Heredia, Signorini, De Luca – Vecchio, Mansueto, Cicero, Okoye, Trivisonno, Boiero Jo., Orrico, Dignitoso, Spina All. Patti

Amantea: Maio, Buono, De Luca, Chiarello, Tringali, Filippo, Poltero, Socievole, Grupillo, Amendola, De Pascale – Segreti, Rossi, Pellegrino, Petrungaro, Pallone, Gentile, Amendola A., Cuore, Aloisio All. Pirillo

Classifica Promozione Girone A

Gli amaranto giocano in maniera pregevole, dominano e danno una lezione di bellissimo calcio, ma i 3 punti vanno ai blucerchiati che, non tirano mai in porta su azione e segnano solo grazie ad una serie di rimpalli al limite dell’area, che mettono Amendola uno contro uno, al limite dell’arietta in dubbia posizione di fuorigioco, con Boiero Pomeriggio fresco al Luciano Gagliardi, dove, prima dell’ingresso in campo dei 2 schieramenti viene osservato un minuto di silenzio da parte degli spettatori delle tribune, in memoria di Alberto Barone, Antonio e Giannino Gagliardi, che ci hanno lasciati nelle ore precedenti la partita ed alle cui famiglie va il nostro cordoglio. Le squadre fanno il loro ingresso in campo, gli Amaranto portano sul braccio destro una fascia nera in segno di lutto. Il terreno di gioco è bagnato ma praticabile ed il direttore di gara da il fischio d’inizio mentre sia la tribuna Amaranto che la tribuna Ospiti, totalmente gremite, intonano cori ed espongono striscioni a sostegno dei propri beniamini. E’ il Campora a dettare i ritmi di gioco fin da subito ed al 7° minuto Heredia calcia dalla 3/4 destra e centra in pieno la traversa. Il tono ed il ritmo della partita restano appannaggio degli Amaranto che dopo solo un minuto vanno in Goal con De Luca ma il guardalinee alza la bandierina ed il direttore di gara annulla per fuorigioco. Tantissimi i dubbi in merito alla scelta del guardalinee, ma purtroppo il calcio è anche questo. L’Amantea tenta di ripartire, ma non riesce mai ad impensierire il comparto difensivo camporese. La pressione del Campora sale ed al 24° su punizione ed al 36° sempre su calcio piazzato, Heredia mette ansia ai tifosi ospiti: il primo tiro si spegne di poco alto sulla traversa, mentre il secondo, tirato a giro intorno alla barriera, impegna il portiere che aiutato dal palo nega il goal ai padroni di casa. Svariate le incursioni veloci di Marcelo che beffa più volte la retroguardia Amanteana rendendosi pericoloso in area e servendo ottimi traversoni ai propri compagni. Si va al riposo sullo zero a zero. Le squadre rientrano sul terreno di gioco, ma impostazione e toni non cambiano, eccetto al 3° minuto, quando Boiero viene chiamato in causa per fare sua una palla proveniente da un calcio di punizione dal limite dell’area e sulla ripartenza, dopo un ottimo fraseggio, la palla arriva sui piedi di De Luca che calcia potente ma impatta la traversa. Al 26° arriva il goal per l’Amantea determinato da una fortunosa serie di rimpalli che mettono la palla sui piedi di Amendola che calcia alla sinistra di un incolpevole Boiero. I ragazzi di Mister Patti non ci stanno e cominciano a pressare ancora più alti, mentre gli ospiti cercano, con pilotata perizia, di rallentare le operazioni di gioco. Il Campora più volte entra in area di rigore rendendosi pericoloso ed al 39° sono ancora i legni a salvare i Blucerchiati: i padroni di casa infatti si vedono negato il goal dall’incorcio dei pali. Al 42° è il turno del giovanissimo Marcelo, che dopo aver giocato in maniera pregevole per tutta la partita, si vede raggiungo da un ottimo traversone e di testa mette di poco sopra la traversa. Dopo 5 minuti di recupero arriva il triplice fischio. Che dire….peccato!…sì, peccato perchè a volte la sorte avversa non rende il giusto merito a chi in campo ha dominato. (CAMPORA fb)

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *