Gio. Lug 25th, 2024

Acquappesa – A seguito di alcuni controlli effettuati nei confronti dei venditori ambulanti, i carabinieri di Guardia Piemontese, i Finanzieri di Cetraro, la Polizia Locale di Acquappesa e l’Asp di Cosenza, hanno riscontrato numerose irregolarità. Gli ambulanti, occupavano illegittimamente il suolo pubblico nell’area delle Terme Luigiane, in violazione della normativa commerciale del Comune di Acquappesa. Durante le operazioni di controllo, le irregolarità sono state riscontrate soprattutto rispetto alla tracciabilità degli alimenti. 330 chilogrammi di prodotti alimentari detenuti da alcuni commercianti sono destinati alla distruzione, in quanto non è certa la provenienza. Numerosi capi di abbigliamento e bigotteria sono invece stati sottoposti a sequestro. Tre persone, tra quelle controllate, non possedevano il misuratore telematico di memorizzazione elettronica del corrispettivo, e, per tale violazione è prevista una sanzione da un minino di mille euro ad un massimo di 4 mila euro. Le violazioni accertate ammontano ad una multa totale di circa 19 mila euro. I prodotti alimentari di buona qualità ed idonei al consumo,  per un totale di circa 450 chilogrammi, sono stati consegnati in beneficenza dai Carabinieri e Polizia Locale alle Suore dell’Associazione Colonia San Benedetto di Cetraro.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *