Sab. Lug 20th, 2024

La commissione Sviluppo economico della conferenza delle regioni riunitasi il 21 novembre scorso, ha accolto le richieste della maggior parte delle associazioni di categoria piu rappresentative a livello nazionale, confermando come data di inizio dei SALDI INVERNALI venerdì 5 gennaio 2024 in tutta Italia. L’unica regione ad anticipare è stata la Valle d’Aosta che ha iniziato la stagione degli sconti già il 3 gennaio. La Calabria dunque adotta come periodo dove poter praticare i saldi dal 5 gennaio al 6 marzo. La data di riferimento per la maggior parte del territorio nazionale è rimasta dunque quella prevista nell’ accordo relativo agli “Indirizzi unitari delle regioni sull’ individuazione della data di inizio delle vendite di fine stagione “, approdato il 24 marzo 2011, quindi il primo giorno antecedente l Epifania. Per il presidente nazionale di FEDERAZIONE MODA ITALIA-Confcommercio Giulio Felloni << le
Stime dell’ ufficio studi evidenziano una tenuta della propensione al consumo degli italiani, dopo un anno complesso in cui la moda ha contribuito in maniera determinante alla discesa e al contenimento dell’inflazione. >> Secondo le previsioni dell’ ufficio studi saranno 15.8 milioni le famiglie che si dedicheranno allo shopping scontato e ogni persona spenderà circa 137 € , per un giro d affari di 4,8 miliardi di euro. La Calabria come ogni anno invita gli operatori del settore ed alla clientela di prestare massima attenzione alle regole sui cambi, prova dei capi, pagamenti, prodotti in vendita,indicazione del prezzo. Proprio con riferimento ai Saldi, netta è la contrarietà rispetto ad una data di partenza eccessivamente anticipata e ad un meccanismo che evidentemente necessita di una “rivisitazione completa “. Amantea vive di commercio e vi basta fare un giro sulle principali vie commerciali di Amantea e Campora San Giovanni per essere attratti dai grandi e colorati cartelloni sulle vetrine di ogni negozio con la scritta SALDI-SCONTI. La veridicità di questi inviti va poi confrontata con il prezzo iniziale di vendita e la percentuale dello sconto messo in atto dal negoziante. Molti gli “affari” che si possono fare dunque ma con oculatezza e attenzione. L’ invito rimane sempre quello per il commerciante di essere chiaro nell’esposizione e nello sconto praticato ma anche all’ acquirente di scegliere la giusta taglia per evitare poi di ritornare in negozio e magari non trovare più il capo in diversa taglia. Quindi consulta questa guida all acquisto qui in seguito:

GUIDA ALL’ ACQUISTO SICURO:

-CAMBI: la possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezione del negoziante

-PROVA DEI CAPI:-Non c’è obbligo, è rimesso alla discrezionalità del negoziante

-PAGAMENTI:- le carte di credito devono essere accettate dal negoziante e vanno favoriti i pagamenti cashless.

-PRODOTTI IN VENDITA:- i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un periodo di tempo.

INDICAZIONE DEL PREZZO: obbligo del negoziante di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale. 🍾😃😉Detto ciò…..a Zippa 29 non rimane che augurarvi un BUON ACQUISTO…..e sempre…”OCCHIO AL PREZZO”.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *