Ven. Lug 19th, 2024

Amantea -Si è svolto lo scorso sabato, a Reggio Calabria, un importante incontro firmato Rotary club durante il quale l’architettura e la tecnologia si sono fuse in un progetto ambizioso e visionario: la rinascita digitale di Notre-Dame. Questo straordinario sforzo è stato discusso con Livio De Luca, un esperto AMANTEANO di fama internazionale nel campo della modellazione digitale dei beni culturali.
L’incendio devastante del 15 aprile 2019 ha lasciato Notre-Dame di Parigi in uno stato di distruzione che ha scosso il mondo. Tuttavia, da questa tragedia è emersa un’opportunità unica: utilizzare la tecnologia digitale per restaurare e preservare la cattedrale per le future generazioni. Livio De Luca è un pioniere nel campo della digitalizzazione del patrimonio culturale. Dirige il progetto di ricostruzione digitale di Notre-Dame, un’iniziativa che combina la scansione laser, la fotogrammetria e l’intelligenza artificiale per creare un modello tridimensionale dettagliato della cattedrale. La sua esperienza e la sua passione per la conservazione dei beni culturali lo rendono la persona ideale per guidare questo progetto monumentale.

Durante l’incontro, tenuto presso il Seminario Arcivescovile di Reggio Calabria, promosso dal Rotary Club Amantea e dal RC Reggio Calabria Sud Parallelo 36, la Commanderia di San Bernardino di Chiaravalle, con il patrocinio della città Metropolitana di Reggio Calabria, dell’accademia di Belle Arti, e l’ordine degli architetti di Reggio Calabria, De Luca ha spiegato come le tecnologie avanzate stiano rivoluzionando il campo della conservazione. Grazie alla scansione laser, è possibile ottenere una mappatura precisa e dettagliata di ogni angolo della cattedrale. La fotogrammetria consente di catturare immagini ad alta risoluzione che, combinate con i dati laser, creano un modello 3D estremamente accurato.

L’intelligenza artificiale gioca un ruolo cruciale nel processo di analisi e ricostruzione. Algoritmi sofisticati possono riconoscere dettagli architettonici, materiali e tecniche di costruzione, aiutando gli esperti a ricostruire parti mancanti con una precisione senza precedenti.

La rinascita digitale di Notre-Dame non è solo una questione di restauro fisico. Il presidente del RC Amantea ha sottolineato come la diffusione di un progetto rappresenti anche una straordinaria opportunità per educare il pubblico e promuovere una maggiore consapevolezza del nostro patrimonio culturale.

L’incontro con Livio De Luca ha evidenziato come la tecnologia possa essere un potente alleato nella conservazione del nostro patrimonio culturale. La rinascita digitale di Notre-Dame è un progetto che guarda al futuro, combinando la passione per l’arte e l’architettura con le possibilità offerte dalla tecnologia moderna. Grazie a iniziative come questa, il nostro patrimonio culturale non solo sopravvive, ma prospera, rendendosi accessibile a tutti.

La cattedrale di Notre-Dame, simbolo di Parigi e del patrimonio culturale mondiale, sta per rinascere dalle sue ceneri, pronta a incantare e ispirare ancora una volta grazie all’innovazione tecnologica e alla dedizione di esperti come Livio De Luca

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *